Chi siamo

Siamo quelli che in economia vengono individuati come addetti al SETTORE PRIMARIO.

Ma noi siamo Persone, Famiglie, Lavoratori, Datori di Lavoro, Giovani nella Mente, Pianificatori, Frugali, Solidali, Partecipativi, Mutualisti, Fiduciosi, Custodi della Natura.

Nel tempo siamo stati chiamati in tanti modi, alcuni denigrativi come Cafoni, villici o villani, ecc., altri descrittivi come Servi della Gleba, Contadini, Produttori Agricoli, Coltivatori Diretti, Imprenditori Agricoli.

E’ giunto il momento di autodefinirci:

PRODUTTORI DI CIBO”

Ecco chi siamo.

Cosa sono i produttori agricoli se non PRODUTTORI DI CIBO?

Portiamo nel nostro DNA il retaggio atavico, primordiale, della Sopravvivenza.

Sopravvivenza individuale all’origine, poi Familiare, poi Collettiva come Gruppo, Etnia, Popolo, Nazione, Stato, Comunità di Stati, Umanità intera.

Il nostro DNA si è evoluto sino a farci comprendere che le nostre produzioni non possono più servire per soddisfare solo il nostro personale istinto alla sopravvivenza ma sono indispensabili alla sopravvivenza dell’intero genere Umano.

Prendere coscienza di essere produttori di cibo per l’umanità intera significa soprattutto abbattere lo steccato dell’individualismo e accettare definitivamente la nascita di Sistemi Complessi che interagiscono fra loro e funzionano soltanto se ognuno modella e adatta il proprio apporto in modo complementare alle esigenze e ai bisogni di chiunque partecipi al Sistema.

E poi replichi tale comportamento nei confronti di altri Sistemi interagenti con il proprio.

E’ con questo spirito che nel 2011 nasce la Società Cooperativa Agricola Mediterraneo, aggregazione economica di Produttori di Cibo che ritengono, attraverso lo strumento della Cooperazione, ossia la forma più antica e funzionale per realizzare la Mutualità, prodroma alla creazione di un Sistema, di poter dare il proprio apporto collettivo alla risoluzione e al superamento di ostacoli altrimenti insormontabili.

Più di uno gli obiettivi che la Mediterraneo si propone di affrontare e raggiungere: il primo di questi, affrontato e conseguito dopo solo due anni di attività, è stato l’ottenimento del riconoscimento di “Organizzazione di Produttori” ai sensi dei Reg. (CE) 1234/2007 e 543/2011.

L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’apporto convinto e partecipativo di Produttori di Cibo Giovani nella Mente che a oggi assommano a 130, distribuiti tra le province di Foggia, BAT, Potenza, Grosseto e con una superficie complessiva investita a ortofrutticoli di circa 700 ettari e una complessiva di circa 2.000 destinata ad altre produzioni.