cavolfiore

Brassica oleracea L. var. botrytis
Il cavolfiore è caratterizzato da un’infiorescenza costituita da numerosi peduncoli fiorali, molto ingrossati. L’infiorescenza, che può assumere una varia colorazione (bianca, paglierina, verde, violetta) costituisce la parte commestibile dell’ortaggio.
Può essere consumato bollito, fritto o cotto al vapore. Può essere usato come contorno o anche come piatto principale, nella preparazione di zuppe di verdura.
Il cavolfiore contiene un buon quantitativo di vit. C (acido ascorbico); carotenoidi (pro-vitamina A).
Ha un notevole contenuto di sostanze antiossidanti e apporta buone quantità di potassio.