melone

Cucumis melo.
È una pianta erbacea annuale strisciante o rampicante.
Le radici fibrose possono estendersi nella terra anche oltre i 150 cm.; il fusto, ricco di peluria, è ramificato con cirri; le foglie lunghe più di dieci centimetri.
I fiori, gialli a 5 lobi, sono generalmente monoici (sessi separati su due fiori distinti) e compaiono normalmente prima quelli maschili riuniti in infiorescenze.
La fioritura dura tutta l’estate, da maggio a settembre, ma solo il 10% diventa frutto.
il melone è uno dei frutti più dolci e dissetanti in assoluto; talvolta, la componente zuccherina supera il 13%.
La quantità di acqua contenuta supera spesso il 90%.
Contenuto minimo di fibre, proteine e grassi (ognuno al di sotto dell’1%).
Malgrado la quantità di zucchero, il melone è un alimento utilizzato nelle diete ipocaloriche, grazie al ridotto apporto calorico: 33 kcal per 100 grammi di alimento.
Il melone è ricchissimo di vitamine A, C, PP, tracce di vitamina B1 e B2 e di sali minerali.
Il melone è fonte di potassio (333 mg per 100 grammi di prodotto), di fosforo (13 mg/100 g di melone), calcio e sodio (8 mg/100 g di frutto).